Il Piano Nuove Competenze: cos’è e a cosa serve?

Cosa è il Piano Nazionale Nuove Competenze?

In PNC ha “l’obiettivo di riorganizzare la formazione dei lavoratori in transizione e disoccupati, mediante il rafforzamento del sistema della formazione professionale e la definizione di livelli essenziali di qualità per le attività di upskilling e reskilling in favore dei beneficiari di strumenti di sostegno (NASPI e DIS-COLL), dei beneficiari del Reddito di cittadinanza e dei lavoratori che godono di strumenti straordinari o in deroga di integrazione salariale (CIGS, cassa per cessazione attività, trattamenti in deroga nelle aree di crisi complessa).”

In parole povere il PNC è un insieme di attività di orientamento e formazione tutti destinati a creare, conservare e migliorare il lavoro sia per chi già lavoro sia per chi il lavoro lo cerca.

Come funziona?

I programmi individuati sono tre

  1. il Programma GOL, dedicato ai disoccupati beneficiari del Programma a favore dei quali è previsto un intervento di aggiornamento o riqualificazione;
  2. il Sistema Duale per i giovani tra i 15 e i 25 anni;
  3. il Fondo Nuove Competenze rivolto ai lavoratori delle imprese che hanno stipulato intese o accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, in risposta alle innovazioni di processo, prodotto o di organizzazione degli occupati.

Se vuoi leggere il decreto clicca qui.

Se vuoi approfondire, clicca sulle sezioni tematiche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.